"La SAPIENZA nella vita dell'uomo è guida all'IMMORTALITA' per chi la segue....perchè la SAPIENZA si rivela mediante gli stessi Elementi Naturali..."

SOME WORDS ABOUT OUR COMPANY.

Cumino: la spezia antiossidante

Cumino: quali le proprietà, i benefici e le controindicazioni? Il suo uso è noto per la preparazione di alcune ricette gustose. Tuttavia possiamo dire che i semi di cumino, derivati dalla relativa pianta, costituiscono una spezia di prim’ordine, capace di portare dei vantaggi per la nostra salute. Tutto questo è dovuto al fatto che il cumino possiede molti antiossidanti, che favoriscono la disintossicazione dell’organismo, migliorano la digestione e stimolano le difese immunitarie. Sono molte le proprietà che si attribuiscono a questa spezia, fin dall’antica tradizione indiana. Molti di questi benefici sono stati confermati dalla ricerca scientifica.

Le proprietà e i benefici

Le proprietà del cumino a vantaggio della salute vanno rintracciate soprattutto nel fatto che esso contiene molti antiossidanti. Questi hanno la possibilità di agire contro i radicali liberi, prevenendo processi infiammatori e l’invecchiamento cellulare. L’abbondanza di sostanze antiossidanti consente una disintossicazione naturale dell’organismo. Tuttavia il cumino è importante anche se si soffre di diabete, di colesterolo e di trigliceridi, perché è capace di mantenerne i valori sotto controllo.
Utile nel contrastare l’osteoporosi, favorisce la risposta immunitaria del corpo. Ad esempio, l’olio essenziale di cumino è considerato rilevante per combattere le affezioni che interessano l’apparato respiratorio. Il cumino ha anche delle proprietà antinfiammatorie, che facilitano la digestione, sono capaci di risolvere i problemi di stomaco e le irritazioni della pelle. Notevoli sono anche le sue azioni calmanti e sedative. Non meno importante è la funzione che il cumino svolgerebbe nell’aiutare chi soffre di meteorismo, perché può ridurre la formazione dei gas intestinali.


Le controindicazioni

Nel considerare le controindicazioni del cumino, ricordiamoci che questo prodotto può essere utilizzato come componente nella realizzazione di elementi propri dell’industria cosmetica. Ad esempio, il suo uso è indicato come aromatizzante per dentifrici e collutori e come ingrediente in unguenti dedicati alla pratica di massaggi.
Proprio per questo si deve prestare attenzione nel momento in cui si usano prodotti di questo genere. Ricordiamoci, infatti, che il cumino è controindicato nei soggetti che soffrono di problemi al fegato. Inoltre ne è sconsigliato l’utilizzo in contemporanea con i farmaci fotosensibilizzanti e con quelli propri delle terapie ormonali. In questi casi, difatti, si possono avere delle interazioni, che sarebbe meglio evitare.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le novità del mondo IME seguici e iscriviti sulle nostre pagine nei principali social network: 
Facebook
Twitter
Linkedin
Google+

Pinterest

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici utilizzando i bottoni qui sotto.



Se non l'hai già fatto, che ne diresti di darci un bel [like] su FB?
A te costa solo pochi secondi del tuo tempo, per IME è importante per costruire una comunità che ama viver sano e che parla di benessere e medicine alternative. Per donarci la tua preferenza puoi utilizzare il BOX che trovi sul lato destro di questa pagina.
Grazie mille.

CONTATTI

Sede Legale
Strada della Bruciata, 14/1
60019 Senigalia (AN)

Sede Operativa
Via per Grumello, 32
24127 Bergamo (BG)

P.Iva 02361950419
Tel/Whatsapp: +39 3929623883

E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

RICEVI LE NEWS

SEGUICI

 facebook logotwitter
linkedin-logoicona google
pinterest-icon    rss
Ustream-Icon logo youtube
Torna all'inizio!

Al fine di offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo