"La SAPIENZA nella vita dell'uomo è guida all'IMMORTALITA' per chi la segue....perchè la SAPIENZA si rivela mediante gli stessi Elementi Naturali..."

SOME WORDS ABOUT OUR COMPANY.

L'anello mancante

Molto tempo è passato da quando Charles Darwin, nel corso dell'Ottocento, concepì e mise a punto nelle sue linee essenziali la teoria dell'evoluzione, ovvero il postulato della evoluzione della specie attraverso la selezione naturale. Questa corrente di pensiero, combinata con la teoria sulla ereditarietà biologica di Gregor Mendel, ha contribuito moltissimo a quella che è la ricerca moderna sulla origine della nostra specie e della vita stessa, ma ha lasciato senza una risposta molti interrogativi ancora oggi vivi e sempre in attesa di una soluzione.

 

L'ipotesi di una improvvisa comparsa della vita sulla terra in seguito a circostanze fortuite non risulta essere molto convincente e malgrado la scienza tenti in tutti i modi di spacciarla per una conclusione molto vicina alla verità, guardando alle comete, all'argilla o ai fondali marini come probabili culle primordiali del genere umano, non esiste prova alcuna che tali postulati rispecchino la realtà dei fatti.

L'ipotesi extraterrestre che in tal senso ha dato vita a moltissime teorie oltre che lustro ad autori del calibro di Sitchin, Von Daniken e lo statunitense Robert Temple, per uno strano scherzo del destino contiene anch'essa un anello mancante, quel piccolo tassello che concluderebbe felicemente l'intero puzzle, ma andiamo per ordine in quella che non è soltanto una affascinante saga ma anche l'intricata storia di un pianeta alla ricerca delle proprie origini.

PUZZLE INFINITI

Parlavamo di due teorie le quali, anche se diametralmente lontane tra loro, presentano il problema di un anello mancante e pur volendole unire per tentare di dare una spiegazione all'origine della vita e della specie umana in particolare, non sono in grado di produrre una sufficiente e convincente prova.

La teoria dell'evoluzione viene meno fin dai primi passi. La ragione è che i suoi sostenitori non sono in grado di spiegare neppure la formazione di una singola proteina. Né le leggi della probabilità, né le leggi della fisica e della chimica offrono alcuna possibilità alla fortuita formazione della vita.

Sembra forse logico o ragionevole che, pur non potendo esistere neppure una singola proteina formata dal caso, milioni di tali proteine si siano combinate insieme al fine di produrre una cellula; e che miliardi di cellule si siano formate e si siano aggregate casualmente per produrre esseri viventi; e che da essi si siano generati i pesci e che questi, passati sulla terra, si siano trasformati in rettili, uccelli e in tutte le infinite specie differenti tra loro che popolano la terra?

L'ipotesi extraterrestre sembra inizialmente sorpassare questa spinosa problematica, l'intervento di esseri intelligenti provenienti da altri mondi spiega e colma efficacemente le lacune prodotte dal Darwnismo, ma anche in questo caso si ripresenta il tassello mancante, se infatti i fautori della teoria dell'evoluzione non tengono assolutamente conto dell'aspetto spirituale della questione incentrandosi, per ovvi motivi, soltanto su quello materiale, la teoria che pone l'uomo come "figlio" di interventi non terrestri tralascia del tutto la componente spirituale, spiegando l'impulso dell'uomo verso l'immortalità come un ricordo ancestrale della longevità genetica dei suoi "architetti" alieni. In poche parole manca quello che potremmo definire un "universo multi dimensionale" dove coesistono tra loro i nostri creatori e dove questi ultimi si differenziano tra creature materiali e corpi sottili.

Per quanto questa idea possa apparire avulsa alle ricerche ufologiche e non sull'origine della vita, potrebbe anche rappresentare il nostro famoso tassello mancante e non mancherebbero certo i riscontri atti a formare quel ragionevole dubbio che forse una ricerca comparata tra religioni, tradizioni, spiritualità e scienza potrebbe dare inattesi frutti.

CONTATTI

Sede Legale
Strada della Bruciata, 14/1
60019 Senigalia (AN)

Sede Operativa
Via per Grumello, 32
24127 Bergamo (BG)

P.Iva 02361950419
Tel/Whatsapp: +39 3929623883

E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

RICEVI LE NEWS

SEGUICI

 facebook logotwitter
linkedin-logoicona google
pinterest-icon    rss
Ustream-Icon logo youtube
Torna all'inizio!

Al fine di offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies.

Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo